Le regole della nostra casa

La nostra estate in famiglia è ufficialmente cominciata!
Quest’anno infatti, complice la mia assenza dal lavoro per maternità, ho l’occasione di passare intere giornate di vacanza insieme ai tre miei cuccioli. Questa idea piace molto a tutti noi e ci emoziona parecchio!

Tante le cose che vogliamo fare e anche tanto il tempo a disposizione da passare insieme. Molto tempo.
Una quantità di tempo che, per non sommergerci, richiede un piano di massima a cui riferirci quotidianamente.
Abbiamo infatti tutti diverse necessità e bisogni che devono essere considerati e, nel frattempo, una casa da mandare avanti.
Una sfida che abbiamo deciso di vivere un po’ come un gioco di squadra, in cui ognuno di noi ha il suo ruolo, ma non può vincere se non collaborando e rispettando le esigenze degli altri componenti della famiglia.

Per cominciare con il piede giusto, come si fa nei migliori giochi, per prima cosa abbiamo stabilito alcune regole a cui affidarci.
Per questo l’altra mattina, mentre il piccolino dormiva, ci siamo messi tutti e tre (con papà che orecchiava dall’altra stanza) intorno al tavolo da pranzo e, lavagna magnetica alla mano, abbiamo scritto una lista delle principali regole della nostra casa.

Niente di prescrittivo, per carità, semplicemente delle indicazioni di massima che servono per delimitare con delicatezza e lucidità dei limiti che consideriamo invalicabili nella nostra famiglia. Una specie di idea di fondo che caratterizza il nostro concetto di bene comune.

Mentre uno scriveva, con il piglio di chi è orgoglioso di saper già scrivere i numeri delle regole, usando (idea completamente loro) pennarelli diversi a seconda della diversa importanza della regola, l’altro si occupava di scriverla. Stimolati da alcune mie domande e alcuni miei suggerimenti, entrambi sono giunti a creare una lista di 10 regole che soddisfano tutti.

Devo ammettere che alcune di queste sono già applicate da tempo nella nostra famiglia, mentre invece su altre ci stiamo cominciando a lavorare con impegno. Ma di certo, vederle scritte, anche per chi ancora non sa leggere (ma ha partecipato attivamente alla loro elaborazione), aiuta di molto i bambini nell’acquisizione di quella autodisciplina, di cui parlavo qualche tempo fa.

Non da meno, l’idea che queste regole appartengano a tutti noi componenti, genitori compresi, sgombrano felicemente il campo da quella parvenza di autoritarismo che il concetto di regola porta spesso con sè. E allo stesso tempo, come in un gioco di squadra appunto, ci coadiuva nello stabilire una più stretta connessione tra tutti noi.

Ecco quindi le regole della nostra famiglia:

1. Quando ci si arrabbia, si usano le parole e non le mani
2. Un’ora di tv o videogiochi a pomeriggio
3. Quando finisco di giocare, metto a posto
4. A tavola si mangia quello che c’è
5. Quando finisco di mangiare porto il mio piatto in cucina
6. Si ascoltano i consigli di mamma e papà
7. Si aspetta il proprio turno per parlare
8. Si usano parole e modi gentili
9. Si aiutano mamma e papà nelle faccende casalinghe
10. Si rispettano tutte le regole!!!

Ora siamo pronti per partire e vivere insieme il nostro entusiasmante gioco dell’estate!!!

P.S.: Anche voi avete delle regole nella vostra famiglia? Mi piacerebbe conoscerle!

Un pensiero riguardo “Le regole della nostra casa”

I commenti sono chiusi