Lo strudel a mani basse

Lo so, lo so, anche voi come me vivete nella continua oscillazione tra il dover fare e il voler essere, tra l’idea di una mamma attenta e coscienziosa, che prepara manicaretti sani e prelibati per la propria famiglia e la mamma stanca e demotivata che butta due cose in padella prefigurando il momento in cui si rifuggerà sotto le coperte e dichiarerà ufficialmente chiusa la giornata?

Si, lo so bene…ma…c’è sempre un ma: cari amici ed amiche, Dio è buono e misericordioso e per la gioia di tutte le mamme ha creato la ricetta dello strudel più facile e veloce che esista.

In realtà mi vergogno quasi un poco a postarla, tanto è semplice e anche, scontata. Molti di voi infatti la conosceranno già, ma perchè precludere dalla conoscenza di questa ricetta della felicità tante mamme e tanti figli inconsapevoli?

Quindi per tutti voi, per chi vuole ripassarla o per chi la scopre per la prima volta, eccovela!

Ingredienti:

1 confezione di pasta sfoglia
1 manciata di pinoli
1 manciata di uvetta
2 mele (renette, golden…basta che siano piuttosto morbide)
un pizzico di cannella
2 cucchiai di zucchero ( o 1 cucchiaio di miele o di succo d’agave, ma si può anche omettere)
1 tuorlo d’uovo
1 spruzzata di zucchero a velo per servire

Procedimento:

– Accendete il forno a 180°
– In una ciotola unite le mele tagliate a dadini con i pinoli, l’uvetta, lo zucchero e la cannella. Se preferite un gusto più omogeneo all’assaggio, potete frullare in un mixer gli ingredienti, ma attenzione a non esagerare, altrimenti le mele si ridurranno in purè!
– Stendete la pasta sfoglia su una teglia foderata con carta da cucina (spesso la trovate già nella confezione della sfoglia) e al centro, ponete il ripieno.
– Chiudete la sfoglia sul ripieno dando al tutto la tipica forma dello strudel, rimboccando sotto e/o tagliando la sfoglia in eccesso.
– Con un pennellino imbevuto di un tuorlo d’uovo, spennellate lo strudel e ponetelo in forno per circa 30′ o fino a quando non otterrete una sfoglia dorata.
– Spolverate di zucchero a velo e fate raffreddare…se resistete!

Godetevi questo momento di equilibrio interiore e…buon appetito a tutta la famiglia!