Calendario dell’Avvento fai da te

Niente ci fa sentire più nello spirito natalizio, che un calendario dell”Avvento.

E non c’è calendario che si rispetti, se non risponde alle seguenti due prerogative essenziali: ogni giorno una sorpresa e un regalino cioccolatoso.

Non ci hanno mai particolarmente attirato quelli già fatti, abbiamo sempre perferito costruirceli da soli.
Così, sin da quando i miei bambini erano piccolissimi, ci siamo cimentati in diverse versioni.

Ecco quindi la nostra ultima creazione.
Se volete provare a realizzarla anche voi, qui di seguito troverete un tutorial.

Allora, fuori le macchine da cucire…e happy sewing!

Occorrente:

– 10 m ca di nastrino rosso
– 3 m ca di nastro rick rack
– Una bobina di filo rosso
– Circa 110-120 cm di stoffa, alta 110 cm (la misura è già calcolata un po’ abbondante per avere qualche avanzo nel caso di errori)
– Numeri di feltro da 1 a 25, di colori a piacere o una striscia di feltro su cui scrivere i numeri (se si vogliono attaccare con applique).
Oppure colori per stoffa, se si preferisce dipingere i numeri a mano libera sui sacchetti.
– Un filo per stendere i panni o altro filo decorativo spesso, di lunghezza almeno 2m
– 25 mollettine decorative fantasia

Passo 1

Tagliare 25 pezzi di stoffa in 10×20 cm (per prima cosa procedere a tagliare dall’altezza della stoffa, 5 striscie di cm 20×10, poi tagliare ognuna delle 5 striscie in 10 rettangoli di cm 20×10)


Passo 2

Su un pezzo di feltro di colore a scelta, con una matita tracciare la sagoma dei numeri da 1 a 25 e ritagliarli. Oppure, con dei pennarelli o glitter per tessuti, dipingere direttamente i numeri sulla stoffa.


Passo 3

Sul bordo superiore del lato corto di ogni rettangolo di stoffa procedere a cucire la striscia rick/rack rossa. Per ottimizzare di molto i tempi, si può cucire a catena.

Passo 4

A 12 cm dal bordo superiore, sul dritto della metà dei rettangoli, cucire l’applique dei numeri con un punto decorativo e filo in contrasto.

Passo 5

Tagliare 2 x15 cm di nastro per ogni coppia di rettangoli.

Passo 6

Porre 2 rettangoli di stoffa diritto contro diritto facendo combaciare i bordi.
A 4 cm dal bordo superiore e parallelamente ad esso, inserire da un lato in mezzo alle due stoffe il nastro di chiusura, lasciando libero verso l’interno del sacchetto il resto del nastro.
Far combaciare le estremità del nastro con i due bordi laterali non rifiniti dei rettangoli. Fare lo stesso dal lato opposto.

Passo 7

Partendo da uno dei lati lunghi di ogni “panino” di rettangoli, cucire a 1 cm dal bordo lungo i tre lati del rettangolo, facendo attenzione a cucire anche i due nastri laterali, mentre si procede (ma non il resto del nastro!).

Passo 8

Piegare e “schiacciare” il fondo del sacchetto da entrambi i lati formando un triangolo e a 7 mm dal vertice del triangolo, cucire con doppia cucitura. Tagliare l’eccedenza a 5 mm circa da essa.
Rivoltare al diritto.


Passo 9

Solo per i sacchetti con numero pari, cucire un nastrino rosso da un lato all’altro del bordo superiore, come se fosse un manico di un secchiello.

Passo 10

Riempire ogni giorno con frasi affettuose, poesie, regali, stickers, cioccolatini, caramelle o altri dolcetti e appendere con una mollettina alternativamente i sacchetti dispari e i manici pari,al filo per panni o allo spago decorativo, che vrete precedentemente fissato in un posto adatto.

Il nostro calendario Montessoriano

Sono alcuni anni che rimugino nella testa l’idea di un calendario adatto ai bambini, cioè che riesca, in maniera semplice e diretta, a mostrare anche a chi non è ancora in grado di leggere, il senso del tempo che passa e delle stagioni.

Soprattutto ora che è ricominciata la scuola, sembra molto utile per i bambini poter orientarsi tra le stagioni che si avvicendano, tra giorni di scuola, giorni di vacanza e i vari impegni pomeridiani.

Il calendario di stile Montessoriano, come molte delle invenzioni della pedagoga italiana, aiuta i bambini, con semplicità e intuizione, a partecipare attivamente allo scorrere del tempo.
Costruito principalmente per immagini, è infatti fruibile a diversi livelli e a diverse età: nel nostro caso specifico sia dal più piccolo che ancora è alla scuola dell’infanzia, che dal più grande che frequenta la seconda elementare.

Inoltre la sensazionalità di questo calendario, consiste anche nel fatto che, così come è concepito, permette ad ognuno di personalizzarlo come meglio crede in base alle esigenze e alle peculiarità della propria famiglia.

Farlo da sé è estremamente semplice e economico. Sulla base di alcuni esempi americani come questo, lo abbiamo costruito anche noi, con grande soddisfazione di tutti.

Ed ecco inoltre per voi, un breve tutorial.

Sin da subito i bambini sono stati molto presi da questo progetto e ho notato che questo tipo di visualizzazione temporale li ha accompagnati nell’acquisire maggiore sicurezza e centralità in riferimento alla scansione del tempo passato, presente e futuro, aiutandoli a distinguere meglio ciò che è già accaduto da ciò che è presente e ciò che li aspetta in futuro.

Il calendario ci sta inoltre aiutando molto a introdurre nei bambini quella abilità del pianificare i propri desideri ed impegni,  ponendoli come agenti del proprio tempo e delle proprie scelte e non dei semplici fruitori di decisioni altrui.
Allo stesso tempo inoltre, sta aiutando noi genitori ad arricchire qualitativamente i nostri pomeriggi insieme pianificando per tempo nuovi progetti e nuove attività.

Il calendario montessoriano è quindi per noi diventato un modo stimolante e divertente per tenere traccia visibile del nostro tempo insieme come famiglia. Un tempo che siamo tutti orgogliosi di fruire con coscienza e intenzionalità.

Tutorial: il nostro calendario Montessoriano

Materiale necessario :

  • una lavagna di sughero
  • puntine per lavagna di sughero
  • carta (e stampante) per scritte e, eventualmente, per i disegni
  • carta adesiva trasparente per plastificare le scritte e i disegni

Prima di tutto bisogna costruire la griglia permanente del calendario. Per far questo ho tracciato una griglia su un cartoncino Bristol formata da 7 rettangoli di 5.5 x 3 cm (su cui poi ho incollato le scritte dei giorni della settimana) e 5 righe di  7 rettangoli da 5.5 x 7  cm. Ho plastificato il tutto e fissato al sughero con la sparapunti. Abbiamo poi stampato i giorni del mese corrente fissandoli con le puntine sulla griglia.

Per la sezione ieri/oggi/domani, abbiamo ritagliato 7 cartoncini che abbiamo fissato “a tasca” con la sparapunti e creato i bastoncini con tre cannucce su cui abbiamo fissato con lo scotch i tre cartellini.

Nella parte sinistra della lavagna di sughero abbiamo invece fissato con la sparapunti tutte le scritte che rimangono fisse come “anno” , “stagione”, “oggi il tempo è”, “oggi” (vacanza/scuola) “oggi si fa” (la sezione delle varie attività pomeridiane), “i dodici mesi” mentre i bambini si sono divertiti a disegnare i cartellini intercambiabili delle stagioni, del meteo, della vacanza/scuola (simbolizzati rispettivamente con il disegno di una bicicletta e di uno zainetto) e delle azioni (noi ne abbiamo creato per ora alcune come judo, cucinare, gioco libero, computer, parco giochi, amici, festa…ecc.) e che abbiamo poi plastificato e ritagliato.

 

Questo progetto ci ha entusiasmato ed ha coinvolto tutta la famiglia. Spero che anche per voi sia lo stesso!

Buon lavoro a tutti e buon divertimento!